Le Colline fuori della Porta >>> clicca e leggi

19/09/21 Tutto il giorno

Torna il ciclo organizzato dalla Fondazione Villa Ghigi, “Le colline fuori della porta”.

Giunto alla XV edizione, il calendario si compone di 16 escursioni gratuite, che vanno prenotate, il numero di partecipanti è limitato a 20 persone a causa dell’emergenza sanitaria.

In programma escursioni e passeggiate per le colline di Bologna e in tanti luoghi del territorio: dal colle dell’Osservanza alla Val di Zena, dal Contrafforte Pliocenico alle valli del Savena e del Reno, alla scoperta di un patrimonio paesaggistico unico nel suo genere.

Per iscriversi occorre consultare il sito della Fondazione Villa Ghigi, nelle passeggiate organizzate dalla stessa, o i siti della Consulta o delle associazioni che di volta in volta organizzano le singole escursioni, seguendo le modalità di iscrizione indicate per ciascuna.

Il programma delle passeggiate

Related upcoming events

  • Sequoie Music Park Bologna Caserme Rosse
    24/06/21 Tutto il giorno

    Un mese di eventi nel Parco delle Caserme Rosse. Un po' come per l'Arena Parco Nord. Tutto posticipato all'anno prossimo. 

    Sequoie Music Park avrà inizio il 24 giugno 2021.

    Il nuovo festival dedicato alla musica, organizzato da Unipol Arena, spazierà tra concerti, spettacoli teatrali e djset con una line up composta da artisti di fama nazionale e internazionale.

    Nel calendario di Sequoie Music Park confluirà poi anche la seconda edizione del festival Oltre, che sarà dedicato come l’anno scorso ai nomi della nuova musica indie, rap e pop italiana, e ci sarà uno spazio per eventi collaterali a ingresso gratuito.

    Ci sarà un’area dedicata al food, allo sport e al divertimento per famiglie e bambini, trasformando uno spazio periferico in uno dei luoghi centrali della proposta culturale estiva bolognese.

    Il programma

    24 giugno 2021 si esibirà Frank Quintale 
    1 luglio tocca a Willie Peyote
    9 luglio Niccolò Fabi

    Per tutti gli aggiornamenti c'è la pagina Facebook dedicata

     

  • 24/06/21 - 27/06/21 Tutto il giorno

    Dal 24 al 27 luglio, torna a San Giovanni in Persiceto, l’antichissima fiera dell’aglio (in dialetto “Fîra di Âi”).

    Questa non è una semplice festa ma una manifestazione che sta a cuore i persicetani e che risale al 1772 quando il popolo di San Giovanni scelsero proprio il 24 giugno per organizzare la fiera estiva di merci e bestiame.

    Una data particolarmente evocativa, perché unisce il sacro e il  profano: da un lato, infatti, la natività di San Giovanni Battista, dall’altro la famigerata notte delle streghe. Così la “Fîra di Âi”, dedicata all’ortaggio che più di ogni altro identifica lotta al malefico e proprietà di cura, si conferma appuntamento attesissimo.

  • 25/06/21 - 27/06/21 Tutto il giorno

    La grande novità dell’edizione 2021 di Bologna Estate è la programmazione dedicata al teatro in uno dei luoghi più belli e suggestivi della città di Bologna: Piazza San Francesco.

    La rassegna “San Francesco di sera. Questa Piazza è uno spettacolo!” coprirà l’estate con appuntamenti dal venerdì alla domenica fino al 15 agosto: serate che vedranno in scena grandi protagonisti del panorama nazionale, che si alterneranno ad artisti bolognesi, ad artisti bolognesi scelti in collaborazione con il Settore Cultura e Creatività e il Quartiere Porto-Saragozza, e alle iniziative promosse dalla Rete per Piazza S. Francesco, coinvolgendo realtà che hanno la loro base nel quartiere, come il Teatro del PratelloAlliance FrançaiseIl Ruggiero e il Goethe-Zentrum, Giallo Festival.

    Il tutto avverrà su un nuovo, agile e tecnologico palco mobile, che si allestisce il venerdì mattina e si smonta la domenica: durante i giorni di allestimento la Basilica sarà sempre accessibile, così come saranno percorribili dai pedoni alcune aree della piazza.

    Un modo per tornare a vivere gli spazi pubblici attraverso la cultura: spettacoliincontri tematici con voci esclusive della letteratura e reading d’autore, un’occasione per riscoprire il teatro fuori dalle sale.

    Fino a duecento posti a sedere, distanziati nel rispetto delle normative attuali, con prenotazione obbligatoria, che è possibile effettuare anche il giorno stesso dell’evento e sul luogo.

    L’ingresso è libero o a pagamento solo per alcuni appuntamenti, al prezzo contenuto di 5€, una scelta per rendere accessibile il teatro a un pubblico più ampio.

    A partire dall’11 giugno alle 21.30.

  • 25/06/21 Tutto il giorno
    Domenica 30 maggio la passeggiata nel parco fluviale del Molino Grande apre il programma della rassegna "Alti e Bassi, dalla collina alla pianura: percorsi d'arte e cultura nel verde"
     
     
    È con la nuova edizione di "Imboscata" di San Lazzaro di Savena del 30 maggio che prende il via il calendario di Alti e Bassi, dalla collina alla pianura, percorsi d’arte e cultura tra natura borghi e verdura, a piedi e in bicicletta.

    Alti e Bassi è un progetto dei comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella e San Lazzaro di Savena, realizzato con il contributo della Città Metropolitana di Bologna nell’ambito del Piano di Promozione Turistica Locale 2021, e parte di Bologna Estate.

    Cinque appuntamenti in rete per scoprire e fruire in maniera eco-compatibile e creativa delle eccellenze artistiche, culturali, naturalistiche, paesaggistiche, architettoniche, eno-gastronomiche, agricole e produttive del territorio nel suo insieme, con i suoi artisti, i piccoli musei, i suoi borghi, le oasi naturalistiche, i maceri, le ville, le aziende agricole, le botteghe artigiane.

     
    Ecco gli appuntamenti:

    Domenica 30 maggio / h15-20
    Imboscata percorso artistico nella natura, sulle sponde del fiume Idice, a piedi.
    Teatro, pittura, musica e visioni nascosti lungo il cammino.

    San Lazzaro di Savena – Parco Fluviale del Molino Grande
    Clicca qui per tutte le informazioni

    Venerdì 25 giugno / h 18.30-22.30
    Notte Verde percorso artistico nella verdura
    nelle aziende agricole aderenti dei comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella, San Lazzaro di Savena

    Giovedì 15 luglio / h 20.30-23.30
    Min'Amour passeggiata romantica tra serenate, ninne nanne, fiori e poesia
    Nel borgo medievale di Minerbio

    Domenica 5 settembre / h10- 18
    Fatti Strada
     biciclettata colorata tra borghi, cultura, natura, arte e architettura
    Sulla Ciclovia delle Antiche Paludi Bolognesi, toccando i comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio Molinella

    Domenica 19 settembre / h15-19
    Imboscata
     percorso artistico nella natura, sulle sponde del fiume Idice, a piedi
    Castenaso – Parco della Chiusa

    Maggiori informazioni, il programma completo e le modalità di partecipazione, saranno disponibili sui canali web e sociale dei Comuni partecipanti (Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella e San Lazzaro di Savena) e dei partner.

  • 25/06/21 18:00 - 25/06/21 23:59
    Una notte verde come la natura e le colline del territorio di San Lazzaro, come i prodotti della terra e i campi coltivati delle sue aziende agricole e degli agriturismi.
     
    Proprio in questi luoghi, la sera di venerdì 25 giugno si svolgerà la prima Notte Verde, un programma artistico diffuso che si realizza nella stessa serata a San Lazzaro e nei territori degli altri Comuni coinvolti (Budrio, Minerbio, Molinella), capitanati da Castenaso nell’ambito della Rassegna Alti e Bassi, dalla collina alla pianura, percorsi d’arte e cultura tra natura, borghi e verdura.
     
    Il programma della Notte Verde prevede piccole performance artistiche diffuse, una per ciascuna realtà agricola da eseguire dal tardo pomeriggio a sera inoltrata, in una delle giornate più lunghe dell’anno, prevedendo itinerari, degustazioni, mini tour agro-artistici che, nell’insieme, costituiscano il programma artistico dell’iniziativa e una mappa delle realtà ospitanti di tutti i territori.
     
    questo link è possibile consultare tutte le iniziative in programma sul nostro territorio con le modalità di prenotazione.
  • 27/06/21 Tutto il giorno

    Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile è il nuovo programma di sei ciclopercorsi domenicali che, a partire dal 6 giugno e fino al 19 settembre 2021, invita a trascorrere giornate all'aria aperta, incontrando bellezze naturalistiche, storiche e gioielli dell'archeologia industriale.

    Per secoli il Canale Navile è stato la più importante via di comunicazione e di commercio della città. Lungo 36 km, collegava Bologna a Malalbergo e da lì, lungo le Valli, il Po e altri canali si raggiungeva in appena 40 ore Venezia, capitale dei commerci internazionali.
    Oggi lungo le sponde di questa via d'acqua, diventata un parco naturale ai margini della città, si sviluppa la Ciclovia del Navile, un percorso ciclo-pedonale che invita a passare del tempo tra natura e antiche vestigia industriali.
    Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile intende valorizzare la Ciclovia con degli appuntamenti domenicali rivolti alle famiglie, per conoscere e approfondire storie, curiosità e vicende intorno a questa antica via d'acqua.

    Le sei giornate - 6, 13, 27 giugno; 4 luglio; 5, 19 settembre - comprendono le visite al Museo del Patrimonio Industriale e al Museo della Civiltà Contadina e offrono un ventaglio di tematiche che spazia dalla produzione del grano agli antichi mestieri legati al canale, dai telai da seta e canapa alle tradizioni alimentari, fino alla ricostruzione del percorso verso Venezia e alla lavorazione dei tessuti a Bologna.
    L'intero itinerario è percorribile con bici noleggiate a cura della cooperativa Anima ma anche con bici proprie, handbike, cargobike ecc. ed entrambi i musei sono accessibili a persone con disabilità o difficoltà motorie.
    Tuttavia, il primo tratto del percorso, sino a Corticella, è sinuoso e stretto: si raccomanda ai partecipanti la massima prudenza e attenzione. Eventuali minori potranno partecipare solo se con più di 12 anni.
    A tutti i partecipanti sarà data la possibilità di scaricare l'app/mappa del percorso, con approfondimenti e curiosità, per ripetere l'esperienza in autonomia e replicare l'attività sportiva con maggiore consapevolezza.
    Per il percorso in bici si raccomanda: abbigliamento sportivo, scarpe comode, borraccia, crema protettiva, cappellino e un prodotto repellente per insetti.
    All'interno dei musei la salvaguardia della salute sarà garantita dalla misurazione della temperatura in ingresso, dall'uso obbligatorio della mascherina chirurgica, dall’igienizzazione delle mani e dal mantenimento della distanza minima di un metro dagli altri partecipanti.

    Costi:
    Ingresso Museo del Patrimonio Industriale (ridotto a 3 euro, gratuito con Card Cultura)
    Ingresso Museo della Civiltà Contadina (ridotto a 2 euro, gratuito con Card Cultura)
    Il noleggio delle biciclette è a cura della cooperativa Anima ed è gratuito grazie al contributo del Comune di Bologna, nell'ambito di Bologna Estate.
    Il costo della navetta per il ritorno (facoltativo) è di 5 euro a partecipante
    Prenotazione obbligatoria da effettuarsi entro le ore 13 del venerdì precedente all'attività
    Per informazioni e prenotazioni: segreteria.museo@cittametropolitana.bo.it o 051 891050
    Non sarà possibile partecipare al tour senza prenotazione. In caso di rinuncia si chiede di annullare prontamente la prenotazione, per consentire la partecipazione alle persone in lista d’attesa.
    In caso di maltempo l'attività verrà annullata e i partecipanti tempestivamente avvisati.

    L'iniziativa è realizzata nell'ambito di Bologna Estate da: Istituzione Bologna Musei | Museo del Patrimonio Industriale, Città Metropolitana di Bologna | Museo della Civiltà Contadina e cooperativa sociale Anima.

  • 29/06/21 - 30/06/21 Tutto il giorno

    al 15 giugno il cortile Guido Fanti ospiterà la seconda edizione Cortile in comune, una rassegna corale e multidisciplinare che si articolerà in una ventina di serate fra reading, incontri, musica e performance.

    L’edizione 2021 è dedicata al tema della “cura del presente”, inteso come capacità di connessione profonda con gli interrogativi e i cambiamenti che attraversano la fase storica attuale.

    Nella prima puntata, questa sera alle ore 19, presso il  cortile Guido Fanti, Alberto “Bebo” Guidetti dialoga con Coma Cose.

    Cortile in comune pone inoltre al centro una riflessione sulla funzione di un luogo fisico e pubblico, il Cortile Guido Fanti, che rafforza in questo modo la propria funzione di spazio di discussione politica e culturale, partecipazione e incontro fra pubblici, linguaggi e visioni.

    La rassegna è a ingresso libero con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento dei posti. 

    Tutti gli eventi si svolgono nel rispetto del distanziamento e delle normative anti-Covid. L’ingresso al Cortile Guido Fanti è solo da via Ugo Bassi 2. Il Cortile Guido Fanti è accessibile in carrozzina.

    Tutto il programma sul sito ufficiale.

  • 29/06/21 20:00 - 29/06/21 20:00

    Con l’Inferno la poesia di Dante irrompe nella letteratura e diventa racconto dell’esistenza di ogni uomo.

    Celebriamo Dante con una serie di appuntamenti presso il Cortile dell'Archiginnasio. 

    Emblematici sono i protagonisti di questo percorso in tre serate:

    22 giugno 2021– Canto I e Canto II Il
    Poeta si ritrova nel grande dramma – nella terribile disperazione di mezza età, forse in bilico su un fallimento esistenziale della propria vita, senza prospettive. Rassicurato da Virgilio, decide di intraprendere la strada più ardua, il viaggio nella morte.

    29 giugno 2021 – Canto V e Canto XXIV
    Nella seconda serata ci apriamo al senso più profondo dell’amore carnale, con la passione di Francesca, nel cui ardore indomito possiamo scorgere quasi la genesi del Romanticismo moderno, per poi precipitare negli aspetti più sordidi e bestiali delle bolge infernali con i ladri e Vanni Fucci.

    9 luglio 2021– Canto XXVI e Canto XXXIII
    Nell’ultima serata incontriamo il personaggio con cui Dante più si identifica, l’unico che sarà citato anche nel Purgatorio e Paradiso: Ulisse e la sua sete di sapere. E tuttavia è il tragico epilogo della vicenda del Conte Ugolino a insinuare la tremenda consapevolezza che l’Inferno siamo noi. 

    Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a partire dal 1 giugno 2021compilando il form a questo link: https://www.messainmusica.org/la-commedia-quando-la-poesia-si-fa-teatro/ o via SMS e Whatsapp al n 351.6669596 dal lunedì al venerdì ore : 10.30 -13 e 15-18.30 scrivendo nome, cognome, indirizzo mail e indicando il numero di posti desiderati. 

    Sarà possibile accedere al Cortile dell’Archiginnasio dalle ore 20.15
    L’ingresso dei prenotati è consentito entro e non oltre 15 minuti prima dell’inizio dello spettacolo. In caso di mancata presenza i posti verranno riassegnati al momento.

    In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno nell’area porticata del Cortile dell’Archiginnasio.

    ​Gli spettacoli si terranno nel pieno rispetto di tutti i protocolli di sicurezza sanitaria. Gli ingressi saranno contingentati e sarà obbligatorio indossare la mascherina per l’intera durata degli eventi.

  • Sequoie Music Park Bologna Caserme Rosse
    01/07/21 Tutto il giorno

    Un mese di eventi nel Parco delle Caserme Rosse. Un po' come per l'Arena Parco Nord. Tutto posticipato all'anno prossimo. 

    Sequoie Music Park avrà inizio il 24 giugno 2021.

    Il nuovo festival dedicato alla musica, organizzato da Unipol Arena, spazierà tra concerti, spettacoli teatrali e djset con una line up composta da artisti di fama nazionale e internazionale.

    Nel calendario di Sequoie Music Park confluirà poi anche la seconda edizione del festival Oltre, che sarà dedicato come l’anno scorso ai nomi della nuova musica indie, rap e pop italiana, e ci sarà uno spazio per eventi collaterali a ingresso gratuito.

    Ci sarà un’area dedicata al food, allo sport e al divertimento per famiglie e bambini, trasformando uno spazio periferico in uno dei luoghi centrali della proposta culturale estiva bolognese.

    Il programma

    24 giugno 2021 si esibirà Frank Quintale 
    1 luglio tocca a Willie Peyote
    9 luglio Niccolò Fabi

    Per tutti gli aggiornamenti c'è la pagina Facebook dedicata

     

  • 02/07/21 19:00 - 02/07/21 23:00

    Vibranti serate di jazz nel buio del parco per un ascolto intimo e di grande effetto dove la pedana, luogo della esibizione, potrà essere delimitata a 360° da uno spazio circolare in cui gli spettatori seduti nel prato si sentiranno connessi e vicini agli artisti per creare effetto immersivo tra cultura e natura.

    Concerti che abbracciano diversi generi musicali, dal jazz alla musica classica, passando per il choro Brasiliano. Evento a cura di  Fondazione La Nuova Musica - Ricordi Music School.

    Venerdì  2 luglio 2021, ore 19:00
    UPSET STRINGS
    Stefano Maimone
    Nicola Nieddu
    Sebastian Mannutza
    Enrico Smiderle

    Ingresso gratuito

    Venerdì  16 luglio 2021, ore 19:00
    CHORO DE RUA
    BarbaraPiperno
    MarcoRuviaro

    Ingresso gratuito

    Per informazioni e prenotazioni:

    Tel. 051 045 1151 
    paleotto11@ricordimusicschool.com

  • 02/07/21 Tutto il giorno

    al 15 giugno il cortile Guido Fanti ospiterà la seconda edizione Cortile in comune, una rassegna corale e multidisciplinare che si articolerà in una ventina di serate fra reading, incontri, musica e performance.

    L’edizione 2021 è dedicata al tema della “cura del presente”, inteso come capacità di connessione profonda con gli interrogativi e i cambiamenti che attraversano la fase storica attuale.

    Nella prima puntata, questa sera alle ore 19, presso il  cortile Guido Fanti, Alberto “Bebo” Guidetti dialoga con Coma Cose.

    Cortile in comune pone inoltre al centro una riflessione sulla funzione di un luogo fisico e pubblico, il Cortile Guido Fanti, che rafforza in questo modo la propria funzione di spazio di discussione politica e culturale, partecipazione e incontro fra pubblici, linguaggi e visioni.

    La rassegna è a ingresso libero con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento dei posti. 

    Tutti gli eventi si svolgono nel rispetto del distanziamento e delle normative anti-Covid. L’ingresso al Cortile Guido Fanti è solo da via Ugo Bassi 2. Il Cortile Guido Fanti è accessibile in carrozzina.

    Tutto il programma sul sito ufficiale.

  • 02/07/21 - 04/07/21 Tutto il giorno

    La grande novità dell’edizione 2021 di Bologna Estate è la programmazione dedicata al teatro in uno dei luoghi più belli e suggestivi della città di Bologna: Piazza San Francesco.

    La rassegna “San Francesco di sera. Questa Piazza è uno spettacolo!” coprirà l’estate con appuntamenti dal venerdì alla domenica fino al 15 agosto: serate che vedranno in scena grandi protagonisti del panorama nazionale, che si alterneranno ad artisti bolognesi, ad artisti bolognesi scelti in collaborazione con il Settore Cultura e Creatività e il Quartiere Porto-Saragozza, e alle iniziative promosse dalla Rete per Piazza S. Francesco, coinvolgendo realtà che hanno la loro base nel quartiere, come il Teatro del PratelloAlliance FrançaiseIl Ruggiero e il Goethe-Zentrum, Giallo Festival.

    Il tutto avverrà su un nuovo, agile e tecnologico palco mobile, che si allestisce il venerdì mattina e si smonta la domenica: durante i giorni di allestimento la Basilica sarà sempre accessibile, così come saranno percorribili dai pedoni alcune aree della piazza.

    Un modo per tornare a vivere gli spazi pubblici attraverso la cultura: spettacoliincontri tematici con voci esclusive della letteratura e reading d’autore, un’occasione per riscoprire il teatro fuori dalle sale.

    Fino a duecento posti a sedere, distanziati nel rispetto delle normative attuali, con prenotazione obbligatoria, che è possibile effettuare anche il giorno stesso dell’evento e sul luogo.

    L’ingresso è libero o a pagamento solo per alcuni appuntamenti, al prezzo contenuto di 5€, una scelta per rendere accessibile il teatro a un pubblico più ampio.

    A partire dall’11 giugno alle 21.30.

  • 04/07/21 Tutto il giorno

    Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile è il nuovo programma di sei ciclopercorsi domenicali che, a partire dal 6 giugno e fino al 19 settembre 2021, invita a trascorrere giornate all'aria aperta, incontrando bellezze naturalistiche, storiche e gioielli dell'archeologia industriale.

    Per secoli il Canale Navile è stato la più importante via di comunicazione e di commercio della città. Lungo 36 km, collegava Bologna a Malalbergo e da lì, lungo le Valli, il Po e altri canali si raggiungeva in appena 40 ore Venezia, capitale dei commerci internazionali.
    Oggi lungo le sponde di questa via d'acqua, diventata un parco naturale ai margini della città, si sviluppa la Ciclovia del Navile, un percorso ciclo-pedonale che invita a passare del tempo tra natura e antiche vestigia industriali.
    Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile intende valorizzare la Ciclovia con degli appuntamenti domenicali rivolti alle famiglie, per conoscere e approfondire storie, curiosità e vicende intorno a questa antica via d'acqua.

    Le sei giornate - 6, 13, 27 giugno; 4 luglio; 5, 19 settembre - comprendono le visite al Museo del Patrimonio Industriale e al Museo della Civiltà Contadina e offrono un ventaglio di tematiche che spazia dalla produzione del grano agli antichi mestieri legati al canale, dai telai da seta e canapa alle tradizioni alimentari, fino alla ricostruzione del percorso verso Venezia e alla lavorazione dei tessuti a Bologna.
    L'intero itinerario è percorribile con bici noleggiate a cura della cooperativa Anima ma anche con bici proprie, handbike, cargobike ecc. ed entrambi i musei sono accessibili a persone con disabilità o difficoltà motorie.
    Tuttavia, il primo tratto del percorso, sino a Corticella, è sinuoso e stretto: si raccomanda ai partecipanti la massima prudenza e attenzione. Eventuali minori potranno partecipare solo se con più di 12 anni.
    A tutti i partecipanti sarà data la possibilità di scaricare l'app/mappa del percorso, con approfondimenti e curiosità, per ripetere l'esperienza in autonomia e replicare l'attività sportiva con maggiore consapevolezza.
    Per il percorso in bici si raccomanda: abbigliamento sportivo, scarpe comode, borraccia, crema protettiva, cappellino e un prodotto repellente per insetti.
    All'interno dei musei la salvaguardia della salute sarà garantita dalla misurazione della temperatura in ingresso, dall'uso obbligatorio della mascherina chirurgica, dall’igienizzazione delle mani e dal mantenimento della distanza minima di un metro dagli altri partecipanti.

    Costi:
    Ingresso Museo del Patrimonio Industriale (ridotto a 3 euro, gratuito con Card Cultura)
    Ingresso Museo della Civiltà Contadina (ridotto a 2 euro, gratuito con Card Cultura)
    Il noleggio delle biciclette è a cura della cooperativa Anima ed è gratuito grazie al contributo del Comune di Bologna, nell'ambito di Bologna Estate.
    Il costo della navetta per il ritorno (facoltativo) è di 5 euro a partecipante
    Prenotazione obbligatoria da effettuarsi entro le ore 13 del venerdì precedente all'attività
    Per informazioni e prenotazioni: segreteria.museo@cittametropolitana.bo.it o 051 891050
    Non sarà possibile partecipare al tour senza prenotazione. In caso di rinuncia si chiede di annullare prontamente la prenotazione, per consentire la partecipazione alle persone in lista d’attesa.
    In caso di maltempo l'attività verrà annullata e i partecipanti tempestivamente avvisati.

    L'iniziativa è realizzata nell'ambito di Bologna Estate da: Istituzione Bologna Musei | Museo del Patrimonio Industriale, Città Metropolitana di Bologna | Museo della Civiltà Contadina e cooperativa sociale Anima.

  • 06/07/21 - 08/07/21 Tutto il giorno

    al 15 giugno il cortile Guido Fanti ospiterà la seconda edizione Cortile in comune, una rassegna corale e multidisciplinare che si articolerà in una ventina di serate fra reading, incontri, musica e performance.

    L’edizione 2021 è dedicata al tema della “cura del presente”, inteso come capacità di connessione profonda con gli interrogativi e i cambiamenti che attraversano la fase storica attuale.

    Nella prima puntata, questa sera alle ore 19, presso il  cortile Guido Fanti, Alberto “Bebo” Guidetti dialoga con Coma Cose.

    Cortile in comune pone inoltre al centro una riflessione sulla funzione di un luogo fisico e pubblico, il Cortile Guido Fanti, che rafforza in questo modo la propria funzione di spazio di discussione politica e culturale, partecipazione e incontro fra pubblici, linguaggi e visioni.

    La rassegna è a ingresso libero con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento dei posti. 

    Tutti gli eventi si svolgono nel rispetto del distanziamento e delle normative anti-Covid. L’ingresso al Cortile Guido Fanti è solo da via Ugo Bassi 2. Il Cortile Guido Fanti è accessibile in carrozzina.

    Tutto il programma sul sito ufficiale.

  • 07/07/21 - 29/07/21 Tutto il giorno

    Quello che si svolgerà dal 7 al 29 luglio, con il benaugurante titolo “Blue Skies”, sarà un Bologna Jazz Festival in forma del tutto inedita, a partire dal periodo estivo (anche se si sta già lavorando sulla nuova edizione 2021 in autunno), per proseguire con le location dei concerti, che non saranno più i principali teatri cittadini ma spazi all’aperto. In tal modo il BJF riesce a tornare in contatto col suo pubblico, compensando l’edizione annullata a causa della pandemia lo scorso ottobre-novembre.

    I contenuti sono perfettamente in sintonia con la tradizione del festival, anche se gli ospiti stranieri saranno inevitabilmente in numero limitato (Erik Truffaz, John Patitucci) e il jazz parlerà soprattutto italiano: Fabrizio Bosso, Pasquale Mirra e Gianluca Petrella, Roberto Gatto, Enrico Rava e Andrea Pozza, Piero Bittolo Bon, i Mack.

    E intanto, il festival è anche già al lavoro sulla nuova edizione 2021, prevista dove e come dovrebbe essere, all’inizio del prossimo autunno.

    Jazz al DumBO

    La parte più consistente del cartellone estivo del Bologna Jazz Festival si svolgerà a DumBO, uno dei contesti più rappresentativi della vita culturale dell’estate bolognese. Qui si terranno cinque concerti, realizzati in collaborazione con DumBO, che coinvolgeranno protagonisti di assoluto rilievo del jazz nazionale e regionale.

    Il primo appuntamento a DumBO sarà l’8 luglio con lo Spiritual Trio del trombettista Fabrizio Bosso: un viaggio alla riscoperta delle radici della black music, in cui il jazz si defila lasciando ampio spazio allo spiritual, il gospel, il soul.

    Jazz e memoria storica

    Già da alcuni anni, il Bologna Jazz Festival contribuisce con la sua consulenza musicale alle attività di “Attorno al museo”, che commemorano la strage di Ustica, della quale ricorre quest’anno il quarantunesimo anniversario. Per questa occasione sono stati invitati a esibirsi il trombettista Enrico Rava e il pianista Andrea Pozza. Rava è il decano del jazz nazionale, campione prima del jazz più libertario, poi gran maestro del jazz più sapientemente strutturato. Il duo lo vede in compagnia di uno dei tanti talenti che ha lanciato nel corso della sua carriera. Il concerto, realizzato in collaborazione con l’Associazione dei Parenti della Strage di Ustica, si svolgerà il 29 luglio nello spazio antistante il Museo per la Memoria di Ustica (Parco della Zucca), a pochi passi dai resti del DC-9 caduto nel 1980: un contesto suggestivo e dal profondo significato che contribuirà ad amplificare la portata emozionale della musica.

    Jazz a CUBO LIVE

    Con CUBO LIVE, la nuova rassegna di spettacoli dal vivo promossa da CUBO, il museo d’impresa del Gruppo Unipol, il BJF estivo andrà in trasferta fuori città: Villa Zarri di Castelmaggiore (BO) ospiterà ambedue gli appuntamenti, a partire da quello del 7 luglio, che si distingue anche come prima data del calendario del festival. In questa occasione si ascolterà il quartetto del trombettista francese Erik Truffaz, uno dei più autorevoli prosecutori della lezione musicale sul jazz elettrico dal punto in cui l’aveva lasciato Miles Davis: un crogiolo di fusion, hip hop, acid jazz, ambient, house con il voltmetro sempre al massimo.

    Il 15, il jazz acustico risponderà facendo la voce grossa con il trio del contrabbassista John Patitucci, band da archiviare alla voce all stars essendo completata da Chris Potter al sax tenore e Brian Blade alla batteria. Tre artisti tra i più rappresentativi della serie A del jazz: a mettere assieme le loro collaborazioni verrebbe fuori un’enciclopedia della musica improvvisata moderna.

    www.bolognajazzfestival.com

    (Comunicato stampa Ufficio Stampa Bologna Jazz Festival)

  • Sequoie Music Park Bologna Caserme Rosse
    09/07/21 Tutto il giorno

    Un mese di eventi nel Parco delle Caserme Rosse. Un po' come per l'Arena Parco Nord. Tutto posticipato all'anno prossimo. 

    Sequoie Music Park avrà inizio il 24 giugno 2021.

    Il nuovo festival dedicato alla musica, organizzato da Unipol Arena, spazierà tra concerti, spettacoli teatrali e djset con una line up composta da artisti di fama nazionale e internazionale.

    Nel calendario di Sequoie Music Park confluirà poi anche la seconda edizione del festival Oltre, che sarà dedicato come l’anno scorso ai nomi della nuova musica indie, rap e pop italiana, e ci sarà uno spazio per eventi collaterali a ingresso gratuito.

    Ci sarà un’area dedicata al food, allo sport e al divertimento per famiglie e bambini, trasformando uno spazio periferico in uno dei luoghi centrali della proposta culturale estiva bolognese.

    Il programma

    24 giugno 2021 si esibirà Frank Quintale 
    1 luglio tocca a Willie Peyote
    9 luglio Niccolò Fabi

    Per tutti gli aggiornamenti c'è la pagina Facebook dedicata

     

  • 09/07/21 - 11/07/21 Tutto il giorno

    La grande novità dell’edizione 2021 di Bologna Estate è la programmazione dedicata al teatro in uno dei luoghi più belli e suggestivi della città di Bologna: Piazza San Francesco.

    La rassegna “San Francesco di sera. Questa Piazza è uno spettacolo!” coprirà l’estate con appuntamenti dal venerdì alla domenica fino al 15 agosto: serate che vedranno in scena grandi protagonisti del panorama nazionale, che si alterneranno ad artisti bolognesi, ad artisti bolognesi scelti in collaborazione con il Settore Cultura e Creatività e il Quartiere Porto-Saragozza, e alle iniziative promosse dalla Rete per Piazza S. Francesco, coinvolgendo realtà che hanno la loro base nel quartiere, come il Teatro del PratelloAlliance FrançaiseIl Ruggiero e il Goethe-Zentrum, Giallo Festival.

    Il tutto avverrà su un nuovo, agile e tecnologico palco mobile, che si allestisce il venerdì mattina e si smonta la domenica: durante i giorni di allestimento la Basilica sarà sempre accessibile, così come saranno percorribili dai pedoni alcune aree della piazza.

    Un modo per tornare a vivere gli spazi pubblici attraverso la cultura: spettacoliincontri tematici con voci esclusive della letteratura e reading d’autore, un’occasione per riscoprire il teatro fuori dalle sale.

    Fino a duecento posti a sedere, distanziati nel rispetto delle normative attuali, con prenotazione obbligatoria, che è possibile effettuare anche il giorno stesso dell’evento e sul luogo.

    L’ingresso è libero o a pagamento solo per alcuni appuntamenti, al prezzo contenuto di 5€, una scelta per rendere accessibile il teatro a un pubblico più ampio.

    A partire dall’11 giugno alle 21.30.

  • 09/07/21 20:00 - 09/07/21 23:00

    Con l’Inferno la poesia di Dante irrompe nella letteratura e diventa racconto dell’esistenza di ogni uomo.

    Celebriamo Dante con una serie di appuntamenti presso il Cortile dell'Archiginnasio. 

    Emblematici sono i protagonisti di questo percorso in tre serate:

    22 giugno 2021– Canto I e Canto II Il
    Poeta si ritrova nel grande dramma – nella terribile disperazione di mezza età, forse in bilico su un fallimento esistenziale della propria vita, senza prospettive. Rassicurato da Virgilio, decide di intraprendere la strada più ardua, il viaggio nella morte.

    29 giugno 2021 – Canto V e Canto XXIV
    Nella seconda serata ci apriamo al senso più profondo dell’amore carnale, con la passione di Francesca, nel cui ardore indomito possiamo scorgere quasi la genesi del Romanticismo moderno, per poi precipitare negli aspetti più sordidi e bestiali delle bolge infernali con i ladri e Vanni Fucci.

    9 luglio 2021– Canto XXVI e Canto XXXIII
    Nell’ultima serata incontriamo il personaggio con cui Dante più si identifica, l’unico che sarà citato anche nel Purgatorio e Paradiso: Ulisse e la sua sete di sapere. E tuttavia è il tragico epilogo della vicenda del Conte Ugolino a insinuare la tremenda consapevolezza che l’Inferno siamo noi. 

    Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a partire dal 1 giugno 2021compilando il form a questo link: https://www.messainmusica.org/la-commedia-quando-la-poesia-si-fa-teatro/ o via SMS e Whatsapp al n 351.6669596 dal lunedì al venerdì ore : 10.30 -13 e 15-18.30 scrivendo nome, cognome, indirizzo mail e indicando il numero di posti desiderati. 

    Sarà possibile accedere al Cortile dell’Archiginnasio dalle ore 20.15
    L’ingresso dei prenotati è consentito entro e non oltre 15 minuti prima dell’inizio dello spettacolo. In caso di mancata presenza i posti verranno riassegnati al momento.

    In caso di maltempo gli spettacoli si svolgeranno nell’area porticata del Cortile dell’Archiginnasio.

    ​Gli spettacoli si terranno nel pieno rispetto di tutti i protocolli di sicurezza sanitaria. Gli ingressi saranno contingentati e sarà obbligatorio indossare la mascherina per l’intera durata degli eventi.

  • 15/07/21 Tutto il giorno
    Domenica 30 maggio la passeggiata nel parco fluviale del Molino Grande apre il programma della rassegna "Alti e Bassi, dalla collina alla pianura: percorsi d'arte e cultura nel verde"
     
     
    È con la nuova edizione di "Imboscata" di San Lazzaro di Savena del 30 maggio che prende il via il calendario di Alti e Bassi, dalla collina alla pianura, percorsi d’arte e cultura tra natura borghi e verdura, a piedi e in bicicletta.

    Alti e Bassi è un progetto dei comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella e San Lazzaro di Savena, realizzato con il contributo della Città Metropolitana di Bologna nell’ambito del Piano di Promozione Turistica Locale 2021, e parte di Bologna Estate.

    Cinque appuntamenti in rete per scoprire e fruire in maniera eco-compatibile e creativa delle eccellenze artistiche, culturali, naturalistiche, paesaggistiche, architettoniche, eno-gastronomiche, agricole e produttive del territorio nel suo insieme, con i suoi artisti, i piccoli musei, i suoi borghi, le oasi naturalistiche, i maceri, le ville, le aziende agricole, le botteghe artigiane.

     
    Ecco gli appuntamenti:

    Domenica 30 maggio / h15-20
    Imboscata percorso artistico nella natura, sulle sponde del fiume Idice, a piedi.
    Teatro, pittura, musica e visioni nascosti lungo il cammino.

    San Lazzaro di Savena – Parco Fluviale del Molino Grande
    Clicca qui per tutte le informazioni

    Venerdì 25 giugno / h 18.30-22.30
    Notte Verde percorso artistico nella verdura
    nelle aziende agricole aderenti dei comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella, San Lazzaro di Savena

    Giovedì 15 luglio / h 20.30-23.30
    Min'Amour passeggiata romantica tra serenate, ninne nanne, fiori e poesia
    Nel borgo medievale di Minerbio

    Domenica 5 settembre / h10- 18
    Fatti Strada
     biciclettata colorata tra borghi, cultura, natura, arte e architettura
    Sulla Ciclovia delle Antiche Paludi Bolognesi, toccando i comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio Molinella

    Domenica 19 settembre / h15-19
    Imboscata
     percorso artistico nella natura, sulle sponde del fiume Idice, a piedi
    Castenaso – Parco della Chiusa

    Maggiori informazioni, il programma completo e le modalità di partecipazione, saranno disponibili sui canali web e sociale dei Comuni partecipanti (Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella e San Lazzaro di Savena) e dei partner.

  • 16/07/21 - 18/07/21 Tutto il giorno

    La grande novità dell’edizione 2021 di Bologna Estate è la programmazione dedicata al teatro in uno dei luoghi più belli e suggestivi della città di Bologna: Piazza San Francesco.

    La rassegna “San Francesco di sera. Questa Piazza è uno spettacolo!” coprirà l’estate con appuntamenti dal venerdì alla domenica fino al 15 agosto: serate che vedranno in scena grandi protagonisti del panorama nazionale, che si alterneranno ad artisti bolognesi, ad artisti bolognesi scelti in collaborazione con il Settore Cultura e Creatività e il Quartiere Porto-Saragozza, e alle iniziative promosse dalla Rete per Piazza S. Francesco, coinvolgendo realtà che hanno la loro base nel quartiere, come il Teatro del PratelloAlliance FrançaiseIl Ruggiero e il Goethe-Zentrum, Giallo Festival.

    Il tutto avverrà su un nuovo, agile e tecnologico palco mobile, che si allestisce il venerdì mattina e si smonta la domenica: durante i giorni di allestimento la Basilica sarà sempre accessibile, così come saranno percorribili dai pedoni alcune aree della piazza.

    Un modo per tornare a vivere gli spazi pubblici attraverso la cultura: spettacoliincontri tematici con voci esclusive della letteratura e reading d’autore, un’occasione per riscoprire il teatro fuori dalle sale.

    Fino a duecento posti a sedere, distanziati nel rispetto delle normative attuali, con prenotazione obbligatoria, che è possibile effettuare anche il giorno stesso dell’evento e sul luogo.

    L’ingresso è libero o a pagamento solo per alcuni appuntamenti, al prezzo contenuto di 5€, una scelta per rendere accessibile il teatro a un pubblico più ampio.

    A partire dall’11 giugno alle 21.30.

  • 16/07/21 19:00 - 16/07/21 23:00

    Vibranti serate di jazz nel buio del parco per un ascolto intimo e di grande effetto dove la pedana, luogo della esibizione, potrà essere delimitata a 360° da uno spazio circolare in cui gli spettatori seduti nel prato si sentiranno connessi e vicini agli artisti per creare effetto immersivo tra cultura e natura.

    Concerti che abbracciano diversi generi musicali, dal jazz alla musica classica, passando per il choro Brasiliano. Evento a cura di  Fondazione La Nuova Musica - Ricordi Music School.

    Venerdì  4 giugno 2021, ore 19:00
    PAST1 TRIO
    Federico Rubin
    Stefano Galassi
    Gianfilippo Invincibile

    Ingresso gratuito

    Venerdì  16 luglio 2021, ore 19:00
    CHORO DE RUA
    BarbaraPiperno
    MarcoRuviaro

    Ingresso gratuito

    Per informazioni e prenotazioni:

    Tel. 051 045 1151 
    paleotto11@ricordimusicschool.com

  • 23/07/21 - 25/07/21 Tutto il giorno

    La grande novità dell’edizione 2021 di Bologna Estate è la programmazione dedicata al teatro in uno dei luoghi più belli e suggestivi della città di Bologna: Piazza San Francesco.

    La rassegna “San Francesco di sera. Questa Piazza è uno spettacolo!” coprirà l’estate con appuntamenti dal venerdì alla domenica fino al 15 agosto: serate che vedranno in scena grandi protagonisti del panorama nazionale, che si alterneranno ad artisti bolognesi, ad artisti bolognesi scelti in collaborazione con il Settore Cultura e Creatività e il Quartiere Porto-Saragozza, e alle iniziative promosse dalla Rete per Piazza S. Francesco, coinvolgendo realtà che hanno la loro base nel quartiere, come il Teatro del PratelloAlliance FrançaiseIl Ruggiero e il Goethe-Zentrum, Giallo Festival.

    Il tutto avverrà su un nuovo, agile e tecnologico palco mobile, che si allestisce il venerdì mattina e si smonta la domenica: durante i giorni di allestimento la Basilica sarà sempre accessibile, così come saranno percorribili dai pedoni alcune aree della piazza.

    Un modo per tornare a vivere gli spazi pubblici attraverso la cultura: spettacoliincontri tematici con voci esclusive della letteratura e reading d’autore, un’occasione per riscoprire il teatro fuori dalle sale.

    Fino a duecento posti a sedere, distanziati nel rispetto delle normative attuali, con prenotazione obbligatoria, che è possibile effettuare anche il giorno stesso dell’evento e sul luogo.

    L’ingresso è libero o a pagamento solo per alcuni appuntamenti, al prezzo contenuto di 5€, una scelta per rendere accessibile il teatro a un pubblico più ampio.

    A partire dall’11 giugno alle 21.30.

  • 30/07/21 - 01/08/21 Tutto il giorno

    La grande novità dell’edizione 2021 di Bologna Estate è la programmazione dedicata al teatro in uno dei luoghi più belli e suggestivi della città di Bologna: Piazza San Francesco.

    La rassegna “San Francesco di sera. Questa Piazza è uno spettacolo!” coprirà l’estate con appuntamenti dal venerdì alla domenica fino al 15 agosto: serate che vedranno in scena grandi protagonisti del panorama nazionale, che si alterneranno ad artisti bolognesi, ad artisti bolognesi scelti in collaborazione con il Settore Cultura e Creatività e il Quartiere Porto-Saragozza, e alle iniziative promosse dalla Rete per Piazza S. Francesco, coinvolgendo realtà che hanno la loro base nel quartiere, come il Teatro del PratelloAlliance FrançaiseIl Ruggiero e il Goethe-Zentrum, Giallo Festival.

    Il tutto avverrà su un nuovo, agile e tecnologico palco mobile, che si allestisce il venerdì mattina e si smonta la domenica: durante i giorni di allestimento la Basilica sarà sempre accessibile, così come saranno percorribili dai pedoni alcune aree della piazza.

    Un modo per tornare a vivere gli spazi pubblici attraverso la cultura: spettacoliincontri tematici con voci esclusive della letteratura e reading d’autore, un’occasione per riscoprire il teatro fuori dalle sale.

    Fino a duecento posti a sedere, distanziati nel rispetto delle normative attuali, con prenotazione obbligatoria, che è possibile effettuare anche il giorno stesso dell’evento e sul luogo.

    L’ingresso è libero o a pagamento solo per alcuni appuntamenti, al prezzo contenuto di 5€, una scelta per rendere accessibile il teatro a un pubblico più ampio.

    A partire dall’11 giugno alle 21.30.

  • 06/08/21 - 08/08/21 Tutto il giorno

    La grande novità dell’edizione 2021 di Bologna Estate è la programmazione dedicata al teatro in uno dei luoghi più belli e suggestivi della città di Bologna: Piazza San Francesco.

    La rassegna “San Francesco di sera. Questa Piazza è uno spettacolo!” coprirà l’estate con appuntamenti dal venerdì alla domenica fino al 15 agosto: serate che vedranno in scena grandi protagonisti del panorama nazionale, che si alterneranno ad artisti bolognesi, ad artisti bolognesi scelti in collaborazione con il Settore Cultura e Creatività e il Quartiere Porto-Saragozza, e alle iniziative promosse dalla Rete per Piazza S. Francesco, coinvolgendo realtà che hanno la loro base nel quartiere, come il Teatro del PratelloAlliance FrançaiseIl Ruggiero e il Goethe-Zentrum, Giallo Festival.

    Il tutto avverrà su un nuovo, agile e tecnologico palco mobile, che si allestisce il venerdì mattina e si smonta la domenica: durante i giorni di allestimento la Basilica sarà sempre accessibile, così come saranno percorribili dai pedoni alcune aree della piazza.

    Un modo per tornare a vivere gli spazi pubblici attraverso la cultura: spettacoliincontri tematici con voci esclusive della letteratura e reading d’autore, un’occasione per riscoprire il teatro fuori dalle sale.

    Fino a duecento posti a sedere, distanziati nel rispetto delle normative attuali, con prenotazione obbligatoria, che è possibile effettuare anche il giorno stesso dell’evento e sul luogo.

    L’ingresso è libero o a pagamento solo per alcuni appuntamenti, al prezzo contenuto di 5€, una scelta per rendere accessibile il teatro a un pubblico più ampio.

    A partire dall’11 giugno alle 21.30.

  • 13/08/21 - 15/08/21 Tutto il giorno

    La grande novità dell’edizione 2021 di Bologna Estate è la programmazione dedicata al teatro in uno dei luoghi più belli e suggestivi della città di Bologna: Piazza San Francesco.

    La rassegna “San Francesco di sera. Questa Piazza è uno spettacolo!” coprirà l’estate con appuntamenti dal venerdì alla domenica fino al 15 agosto: serate che vedranno in scena grandi protagonisti del panorama nazionale, che si alterneranno ad artisti bolognesi, ad artisti bolognesi scelti in collaborazione con il Settore Cultura e Creatività e il Quartiere Porto-Saragozza, e alle iniziative promosse dalla Rete per Piazza S. Francesco, coinvolgendo realtà che hanno la loro base nel quartiere, come il Teatro del PratelloAlliance FrançaiseIl Ruggiero e il Goethe-Zentrum, Giallo Festival.

    Il tutto avverrà su un nuovo, agile e tecnologico palco mobile, che si allestisce il venerdì mattina e si smonta la domenica: durante i giorni di allestimento la Basilica sarà sempre accessibile, così come saranno percorribili dai pedoni alcune aree della piazza.

    Un modo per tornare a vivere gli spazi pubblici attraverso la cultura: spettacoliincontri tematici con voci esclusive della letteratura e reading d’autore, un’occasione per riscoprire il teatro fuori dalle sale.

    Fino a duecento posti a sedere, distanziati nel rispetto delle normative attuali, con prenotazione obbligatoria, che è possibile effettuare anche il giorno stesso dell’evento e sul luogo.

    L’ingresso è libero o a pagamento solo per alcuni appuntamenti, al prezzo contenuto di 5€, una scelta per rendere accessibile il teatro a un pubblico più ampio.

    A partire dall’11 giugno alle 21.30.

  • 04/09/21 - 05/09/21 Tutto il giorno

    Torna il ciclo organizzato dalla Fondazione Villa Ghigi, "Le colline fuori della porta".

    Giunto alla XV edizione, il calendario si compone di 16 escursioni gratuite, che vanno prenotate, il numero di partecipanti è limitato a 20 persone a causa dell'emergenza sanitaria.

    In programma escursioni e passeggiate per le colline di Bologna e in tanti luoghi del territorio: dal colle dell'Osservanza alla Val di Zena, dal Contrafforte Pliocenico alle valli del Savena e del Reno, alla scoperta di un patrimonio paesaggistico unico nel suo genere.

    Per iscriversi occorre consultare il sito della Fondazione Villa Ghigi, nelle passeggiate organizzate dalla stessa, o i siti della Consulta o delle associazioni che di volta in volta organizzano le singole escursioni, seguendo le modalità di iscrizione indicate per ciascuna.

    Il programma delle passeggiate

  • 05/09/21 Tutto il giorno
    Domenica 30 maggio la passeggiata nel parco fluviale del Molino Grande apre il programma della rassegna "Alti e Bassi, dalla collina alla pianura: percorsi d'arte e cultura nel verde"
     
     
    È con la nuova edizione di "Imboscata" di San Lazzaro di Savena del 30 maggio che prende il via il calendario di Alti e Bassi, dalla collina alla pianura, percorsi d’arte e cultura tra natura borghi e verdura, a piedi e in bicicletta.

    Alti e Bassi è un progetto dei comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella e San Lazzaro di Savena, realizzato con il contributo della Città Metropolitana di Bologna nell’ambito del Piano di Promozione Turistica Locale 2021, e parte di Bologna Estate.

    Cinque appuntamenti in rete per scoprire e fruire in maniera eco-compatibile e creativa delle eccellenze artistiche, culturali, naturalistiche, paesaggistiche, architettoniche, eno-gastronomiche, agricole e produttive del territorio nel suo insieme, con i suoi artisti, i piccoli musei, i suoi borghi, le oasi naturalistiche, i maceri, le ville, le aziende agricole, le botteghe artigiane.

     
    Ecco gli appuntamenti:

    Domenica 30 maggio / h15-20
    Imboscata percorso artistico nella natura, sulle sponde del fiume Idice, a piedi.
    Teatro, pittura, musica e visioni nascosti lungo il cammino.

    San Lazzaro di Savena – Parco Fluviale del Molino Grande
    Clicca qui per tutte le informazioni

    Venerdì 25 giugno / h 18.30-22.30
    Notte Verde percorso artistico nella verdura
    nelle aziende agricole aderenti dei comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella, San Lazzaro di Savena

    Giovedì 15 luglio / h 20.30-23.30
    Min'Amour passeggiata romantica tra serenate, ninne nanne, fiori e poesia
    Nel borgo medievale di Minerbio

    Domenica 5 settembre / h10- 18
    Fatti Strada
     biciclettata colorata tra borghi, cultura, natura, arte e architettura
    Sulla Ciclovia delle Antiche Paludi Bolognesi, toccando i comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio Molinella

    Domenica 19 settembre / h15-19
    Imboscata
     percorso artistico nella natura, sulle sponde del fiume Idice, a piedi
    Castenaso – Parco della Chiusa

    Maggiori informazioni, il programma completo e le modalità di partecipazione, saranno disponibili sui canali web e sociale dei Comuni partecipanti (Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella e San Lazzaro di Savena) e dei partner.

  • 05/09/21 Tutto il giorno

    Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile è il nuovo programma di sei ciclopercorsi domenicali che, a partire dal 6 giugno e fino al 19 settembre 2021, invita a trascorrere giornate all'aria aperta, incontrando bellezze naturalistiche, storiche e gioielli dell'archeologia industriale.

    Per secoli il Canale Navile è stato la più importante via di comunicazione e di commercio della città. Lungo 36 km, collegava Bologna a Malalbergo e da lì, lungo le Valli, il Po e altri canali si raggiungeva in appena 40 ore Venezia, capitale dei commerci internazionali.
    Oggi lungo le sponde di questa via d'acqua, diventata un parco naturale ai margini della città, si sviluppa la Ciclovia del Navile, un percorso ciclo-pedonale che invita a passare del tempo tra natura e antiche vestigia industriali.
    Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile intende valorizzare la Ciclovia con degli appuntamenti domenicali rivolti alle famiglie, per conoscere e approfondire storie, curiosità e vicende intorno a questa antica via d'acqua.

    Le sei giornate - 6, 13, 27 giugno; 4 luglio; 5, 19 settembre - comprendono le visite al Museo del Patrimonio Industriale e al Museo della Civiltà Contadina e offrono un ventaglio di tematiche che spazia dalla produzione del grano agli antichi mestieri legati al canale, dai telai da seta e canapa alle tradizioni alimentari, fino alla ricostruzione del percorso verso Venezia e alla lavorazione dei tessuti a Bologna.
    L'intero itinerario è percorribile con bici noleggiate a cura della cooperativa Anima ma anche con bici proprie, handbike, cargobike ecc. ed entrambi i musei sono accessibili a persone con disabilità o difficoltà motorie.
    Tuttavia, il primo tratto del percorso, sino a Corticella, è sinuoso e stretto: si raccomanda ai partecipanti la massima prudenza e attenzione. Eventuali minori potranno partecipare solo se con più di 12 anni.
    A tutti i partecipanti sarà data la possibilità di scaricare l'app/mappa del percorso, con approfondimenti e curiosità, per ripetere l'esperienza in autonomia e replicare l'attività sportiva con maggiore consapevolezza.
    Per il percorso in bici si raccomanda: abbigliamento sportivo, scarpe comode, borraccia, crema protettiva, cappellino e un prodotto repellente per insetti.
    All'interno dei musei la salvaguardia della salute sarà garantita dalla misurazione della temperatura in ingresso, dall'uso obbligatorio della mascherina chirurgica, dall’igienizzazione delle mani e dal mantenimento della distanza minima di un metro dagli altri partecipanti.

    Costi:
    Ingresso Museo del Patrimonio Industriale (ridotto a 3 euro, gratuito con Card Cultura)
    Ingresso Museo della Civiltà Contadina (ridotto a 2 euro, gratuito con Card Cultura)
    Il noleggio delle biciclette è a cura della cooperativa Anima ed è gratuito grazie al contributo del Comune di Bologna, nell'ambito di Bologna Estate.
    Il costo della navetta per il ritorno (facoltativo) è di 5 euro a partecipante
    Prenotazione obbligatoria da effettuarsi entro le ore 13 del venerdì precedente all'attività
    Per informazioni e prenotazioni: segreteria.museo@cittametropolitana.bo.it o 051 891050
    Non sarà possibile partecipare al tour senza prenotazione. In caso di rinuncia si chiede di annullare prontamente la prenotazione, per consentire la partecipazione alle persone in lista d’attesa.
    In caso di maltempo l'attività verrà annullata e i partecipanti tempestivamente avvisati.

    L'iniziativa è realizzata nell'ambito di Bologna Estate da: Istituzione Bologna Musei | Museo del Patrimonio Industriale, Città Metropolitana di Bologna | Museo della Civiltà Contadina e cooperativa sociale Anima.

  • 10/09/21 - 29/09/21 Tutto il giorno

    Al Giardino Davide Penazzi, in via Mondo – nel quartiere San Donato-San Vitale – per il periodo estivo sono pronte a partire numerose attività di musica, danza e sport.

    Insieme agli operatori di OliTango ASD sarà dedicato tanto tempo al Riabilitango® e ginnastica dolce per over 65, Dance Workout e balli latini, Corso di Modern Kids per bambini e tanti Balli Swing.

    Per iscrizioni: info@olitango.it – Maria 339 4734113 Denise 347 7988812
    www.olitango.it 

    Tutte le attività sono rivolte ai soci. È possibile tesserarsi.

    Volantino

  • 12/09/21 Tutto il giorno

    Torna il ciclo organizzato dalla Fondazione Villa Ghigi, "Le colline fuori della porta".

    Giunto alla XV edizione, il calendario si compone di 16 escursioni gratuite, che vanno prenotate, il numero di partecipanti è limitato a 20 persone a causa dell'emergenza sanitaria.

    In programma escursioni e passeggiate per le colline di Bologna e in tanti luoghi del territorio: dal colle dell'Osservanza alla Val di Zena, dal Contrafforte Pliocenico alle valli del Savena e del Reno, alla scoperta di un patrimonio paesaggistico unico nel suo genere.

    Per iscriversi occorre consultare il sito della Fondazione Villa Ghigi, nelle passeggiate organizzate dalla stessa, o i siti della Consulta o delle associazioni che di volta in volta organizzano le singole escursioni, seguendo le modalità di iscrizione indicate per ciascuna.

    Il programma delle passeggiate

  • 19/09/21 Tutto il giorno
    Domenica 30 maggio la passeggiata nel parco fluviale del Molino Grande apre il programma della rassegna "Alti e Bassi, dalla collina alla pianura: percorsi d'arte e cultura nel verde"
     
     
    È con la nuova edizione di "Imboscata" di San Lazzaro di Savena del 30 maggio che prende il via il calendario di Alti e Bassi, dalla collina alla pianura, percorsi d’arte e cultura tra natura borghi e verdura, a piedi e in bicicletta.

    Alti e Bassi è un progetto dei comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella e San Lazzaro di Savena, realizzato con il contributo della Città Metropolitana di Bologna nell’ambito del Piano di Promozione Turistica Locale 2021, e parte di Bologna Estate.

    Cinque appuntamenti in rete per scoprire e fruire in maniera eco-compatibile e creativa delle eccellenze artistiche, culturali, naturalistiche, paesaggistiche, architettoniche, eno-gastronomiche, agricole e produttive del territorio nel suo insieme, con i suoi artisti, i piccoli musei, i suoi borghi, le oasi naturalistiche, i maceri, le ville, le aziende agricole, le botteghe artigiane.

     
    Ecco gli appuntamenti:

    Domenica 30 maggio / h15-20
    Imboscata percorso artistico nella natura, sulle sponde del fiume Idice, a piedi.
    Teatro, pittura, musica e visioni nascosti lungo il cammino.

    San Lazzaro di Savena – Parco Fluviale del Molino Grande
    Clicca qui per tutte le informazioni

    Venerdì 25 giugno / h 18.30-22.30
    Notte Verde percorso artistico nella verdura
    nelle aziende agricole aderenti dei comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella, San Lazzaro di Savena

    Giovedì 15 luglio / h 20.30-23.30
    Min'Amour passeggiata romantica tra serenate, ninne nanne, fiori e poesia
    Nel borgo medievale di Minerbio

    Domenica 5 settembre / h10- 18
    Fatti Strada
     biciclettata colorata tra borghi, cultura, natura, arte e architettura
    Sulla Ciclovia delle Antiche Paludi Bolognesi, toccando i comuni di Budrio, Castenaso, Minerbio Molinella

    Domenica 19 settembre / h15-19
    Imboscata
     percorso artistico nella natura, sulle sponde del fiume Idice, a piedi
    Castenaso – Parco della Chiusa

    Maggiori informazioni, il programma completo e le modalità di partecipazione, saranno disponibili sui canali web e sociale dei Comuni partecipanti (Budrio, Castenaso, Minerbio, Molinella e San Lazzaro di Savena) e dei partner.

  • 19/09/21 Tutto il giorno

    Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile è il nuovo programma di sei ciclopercorsi domenicali che, a partire dal 6 giugno e fino al 19 settembre 2021, invita a trascorrere giornate all'aria aperta, incontrando bellezze naturalistiche, storiche e gioielli dell'archeologia industriale.

    Per secoli il Canale Navile è stato la più importante via di comunicazione e di commercio della città. Lungo 36 km, collegava Bologna a Malalbergo e da lì, lungo le Valli, il Po e altri canali si raggiungeva in appena 40 ore Venezia, capitale dei commerci internazionali.
    Oggi lungo le sponde di questa via d'acqua, diventata un parco naturale ai margini della città, si sviluppa la Ciclovia del Navile, un percorso ciclo-pedonale che invita a passare del tempo tra natura e antiche vestigia industriali.
    Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile intende valorizzare la Ciclovia con degli appuntamenti domenicali rivolti alle famiglie, per conoscere e approfondire storie, curiosità e vicende intorno a questa antica via d'acqua.

    Le sei giornate - 6, 13, 27 giugno; 4 luglio; 5, 19 settembre - comprendono le visite al Museo del Patrimonio Industriale e al Museo della Civiltà Contadina e offrono un ventaglio di tematiche che spazia dalla produzione del grano agli antichi mestieri legati al canale, dai telai da seta e canapa alle tradizioni alimentari, fino alla ricostruzione del percorso verso Venezia e alla lavorazione dei tessuti a Bologna.
    L'intero itinerario è percorribile con bici noleggiate a cura della cooperativa Anima ma anche con bici proprie, handbike, cargobike ecc. ed entrambi i musei sono accessibili a persone con disabilità o difficoltà motorie.
    Tuttavia, il primo tratto del percorso, sino a Corticella, è sinuoso e stretto: si raccomanda ai partecipanti la massima prudenza e attenzione. Eventuali minori potranno partecipare solo se con più di 12 anni.
    A tutti i partecipanti sarà data la possibilità di scaricare l'app/mappa del percorso, con approfondimenti e curiosità, per ripetere l'esperienza in autonomia e replicare l'attività sportiva con maggiore consapevolezza.
    Per il percorso in bici si raccomanda: abbigliamento sportivo, scarpe comode, borraccia, crema protettiva, cappellino e un prodotto repellente per insetti.
    All'interno dei musei la salvaguardia della salute sarà garantita dalla misurazione della temperatura in ingresso, dall'uso obbligatorio della mascherina chirurgica, dall’igienizzazione delle mani e dal mantenimento della distanza minima di un metro dagli altri partecipanti.

    Costi:
    Ingresso Museo del Patrimonio Industriale (ridotto a 3 euro, gratuito con Card Cultura)
    Ingresso Museo della Civiltà Contadina (ridotto a 2 euro, gratuito con Card Cultura)
    Il noleggio delle biciclette è a cura della cooperativa Anima ed è gratuito grazie al contributo del Comune di Bologna, nell'ambito di Bologna Estate.
    Il costo della navetta per il ritorno (facoltativo) è di 5 euro a partecipante
    Prenotazione obbligatoria da effettuarsi entro le ore 13 del venerdì precedente all'attività
    Per informazioni e prenotazioni: segreteria.museo@cittametropolitana.bo.it o 051 891050
    Non sarà possibile partecipare al tour senza prenotazione. In caso di rinuncia si chiede di annullare prontamente la prenotazione, per consentire la partecipazione alle persone in lista d’attesa.
    In caso di maltempo l'attività verrà annullata e i partecipanti tempestivamente avvisati.

    L'iniziativa è realizzata nell'ambito di Bologna Estate da: Istituzione Bologna Musei | Museo del Patrimonio Industriale, Città Metropolitana di Bologna | Museo della Civiltà Contadina e cooperativa sociale Anima.

  • 26/09/21 Tutto il giorno

    Torna il ciclo organizzato dalla Fondazione Villa Ghigi, "Le colline fuori della porta".

    Giunto alla XV edizione, il calendario si compone di 16 escursioni gratuite, che vanno prenotate, il numero di partecipanti è limitato a 20 persone a causa dell'emergenza sanitaria.

    In programma escursioni e passeggiate per le colline di Bologna e in tanti luoghi del territorio: dal colle dell'Osservanza alla Val di Zena, dal Contrafforte Pliocenico alle valli del Savena e del Reno, alla scoperta di un patrimonio paesaggistico unico nel suo genere.

    Per iscriversi occorre consultare il sito della Fondazione Villa Ghigi, nelle passeggiate organizzate dalla stessa, o i siti della Consulta o delle associazioni che di volta in volta organizzano le singole escursioni, seguendo le modalità di iscrizione indicate per ciascuna.

    Il programma delle passeggiate

  • 03/10/21 Tutto il giorno

    Torna il ciclo organizzato dalla Fondazione Villa Ghigi, "Le colline fuori della porta".

    Giunto alla XV edizione, il calendario si compone di 16 escursioni gratuite, che vanno prenotate, il numero di partecipanti è limitato a 20 persone a causa dell'emergenza sanitaria.

    In programma escursioni e passeggiate per le colline di Bologna e in tanti luoghi del territorio: dal colle dell'Osservanza alla Val di Zena, dal Contrafforte Pliocenico alle valli del Savena e del Reno, alla scoperta di un patrimonio paesaggistico unico nel suo genere.

    Per iscriversi occorre consultare il sito della Fondazione Villa Ghigi, nelle passeggiate organizzate dalla stessa, o i siti della Consulta o delle associazioni che di volta in volta organizzano le singole escursioni, seguendo le modalità di iscrizione indicate per ciascuna.

    Il programma delle passeggiate

  • 10/10/21 Tutto il giorno

    Torna il ciclo organizzato dalla Fondazione Villa Ghigi, "Le colline fuori della porta".

    Giunto alla XV edizione, il calendario si compone di 16 escursioni gratuite, che vanno prenotate, il numero di partecipanti è limitato a 20 persone a causa dell'emergenza sanitaria.

    In programma escursioni e passeggiate per le colline di Bologna e in tanti luoghi del territorio: dal colle dell'Osservanza alla Val di Zena, dal Contrafforte Pliocenico alle valli del Savena e del Reno, alla scoperta di un patrimonio paesaggistico unico nel suo genere.

    Per iscriversi occorre consultare il sito della Fondazione Villa Ghigi, nelle passeggiate organizzate dalla stessa, o i siti della Consulta o delle associazioni che di volta in volta organizzano le singole escursioni, seguendo le modalità di iscrizione indicate per ciascuna.

    Il programma delle passeggiate

  • 17/10/21 Tutto il giorno

    Torna il ciclo organizzato dalla Fondazione Villa Ghigi, "Le colline fuori della porta".

    Giunto alla XV edizione, il calendario si compone di 16 escursioni gratuite, che vanno prenotate, il numero di partecipanti è limitato a 20 persone a causa dell'emergenza sanitaria.

    In programma escursioni e passeggiate per le colline di Bologna e in tanti luoghi del territorio: dal colle dell'Osservanza alla Val di Zena, dal Contrafforte Pliocenico alle valli del Savena e del Reno, alla scoperta di un patrimonio paesaggistico unico nel suo genere.

    Per iscriversi occorre consultare il sito della Fondazione Villa Ghigi, nelle passeggiate organizzate dalla stessa, o i siti della Consulta o delle associazioni che di volta in volta organizzano le singole escursioni, seguendo le modalità di iscrizione indicate per ciascuna.

    Il programma delle passeggiate

  • 24/10/21 Tutto il giorno

    Torna il ciclo organizzato dalla Fondazione Villa Ghigi, "Le colline fuori della porta".

    Giunto alla XV edizione, il calendario si compone di 16 escursioni gratuite, che vanno prenotate, il numero di partecipanti è limitato a 20 persone a causa dell'emergenza sanitaria.

    In programma escursioni e passeggiate per le colline di Bologna e in tanti luoghi del territorio: dal colle dell'Osservanza alla Val di Zena, dal Contrafforte Pliocenico alle valli del Savena e del Reno, alla scoperta di un patrimonio paesaggistico unico nel suo genere.

    Per iscriversi occorre consultare il sito della Fondazione Villa Ghigi, nelle passeggiate organizzate dalla stessa, o i siti della Consulta o delle associazioni che di volta in volta organizzano le singole escursioni, seguendo le modalità di iscrizione indicate per ciascuna.

    Il programma delle passeggiate

  • 07/11/21 Tutto il giorno

    Torna il ciclo organizzato dalla Fondazione Villa Ghigi, "Le colline fuori della porta".

    Giunto alla XV edizione, il calendario si compone di 16 escursioni gratuite, che vanno prenotate, il numero di partecipanti è limitato a 20 persone a causa dell'emergenza sanitaria.

    In programma escursioni e passeggiate per le colline di Bologna e in tanti luoghi del territorio: dal colle dell'Osservanza alla Val di Zena, dal Contrafforte Pliocenico alle valli del Savena e del Reno, alla scoperta di un patrimonio paesaggistico unico nel suo genere.

    Per iscriversi occorre consultare il sito della Fondazione Villa Ghigi, nelle passeggiate organizzate dalla stessa, o i siti della Consulta o delle associazioni che di volta in volta organizzano le singole escursioni, seguendo le modalità di iscrizione indicate per ciascuna.

    Il programma delle passeggiate

Promoguida.net è realizzato da ARCOBALENO PUBBLICITA'
Via Papini, 26/b - 40128 Bologna - Tel 051 320424 - P. Iva 04335650372

www.arcobalenopubblicita.it 
 info@arcobalenopubblicita.it

Copyright 2005 - Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione totale e parziale di testi, foto e disegni riportati su questo sito.
L'Arcobaleno Pubblicità non si assume alcuna responsabilità per l'uso di marchi, foto e slogan usati dagli inserzionisti.