Featured Image

Giorno della Memoria: le iniziative on-line >>> clicca e leggi

Quest’anno a causa delle misure per il contenimento del coronavirus, a 21 anni dall’istituzione del 27 gennaio come ‘Giorno della memoria’ grazie alla legge n.211/2000, gran parte delle iniziative promosse dal tavolo istituzionale si spostano online e ribadiscono la necessità di preservare la verità storica attraverso documenti e archivi, per non dimenticare e per capire come si arrivò alla promulgazione delle leggi razziali del ’38 e a tutto quello che ne conseguì.

E proprio dal progetto di ricerca promosso dall’Ordine degli Architetti ed Ingegneri e dalla Comunità ebraica di Bologna, e dai documenti conservati negli archivi e nelle biblioteche cittadine, nasce il documentario di Davide Rizzo Lettere dall’Archivio, che segue le vicende personali e professionali di Enrico De Angeli, Giulio Supino e Guido Muggia che furono allontanati dalla professione. Il documentario sarà a disposizione di docenti e alunni e per tutti online sul canale YouTube della Cineteca di Bologna, dal 25 al 29 gennaio.
Dal 25 al 31 gennaio, tutte le sere, un suo estratto senza sonoro sarà proiettato sulla facciata della biblioteca Salaborsa.

Lunedì 25 gennaio alle 13 un estratto di “Lettere dall’Archivio” sarà proiettato durante la seduta solenne congiunta del Consiglio comunale e metropolitano e sarà di spunto per approfondire con il presidente della Comunità ebraica di Bologna Daniele De Paz e il presidente dell’Ordine degli architetti di Bologna Pier Giorgio Giannelli gli effetti delle leggi razziali a Bologna, in particolare nei confronti dei liberi professionisti. La seduta, in diretta streaming sul canale YouTube del Comune di Bologna, sarà aperta dalla presidente del Consiglio comunale Luisa Guidone e si concluderà con l’intervento del Sindaco Virginio Merola.
Alle 17 l’Istituto storico Parri e la Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna propongono un incontro sulla pagina facebook dell’Istituto “Dalla censura alle leggi razziali. Il fascismo e la Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna” per approfondire il tema del  controllo che il regime fascista esercitò sulla vita culturale italiana. 
Alle 18 la Biblioteca Jorge Luis Borges propone la lettura di alcuni brani dal testo di Stefano Massini Eichmann. Dove inizia la notte. Un dialogo fra Hannah Arendt e Adolf Eichmann (piattaforma Zoom), a cura del Teatro del Pratello nell’ambito del progetto “VOCI 2021/1961. Il processo Eichmann”.  

Dal 26 al 29 gennaio, l’Istituto Parri, insieme a Young About, accompagnerà i ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado nella visione di “#Annefrank, vite parallele” e “Il labirinto del silenzio”, film introdotti e commentati da pillole video di approfondimento.
Martedì 26 gennaio, alle 18 in onda su RadioEmiliaRomagna, ERTonAIR e la pagine Facebook di ERT Fondazione gli attori della Compagnia permanente di ERT leggeranno alcuni brani estratti dal libro L’esile filo della memoria Ravensbrück, 1945. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione Patto per la Lettura del Comune di Bologna.

Mercoledì 27 gennaio alle 13,15 sul canale YouTube del Comune di Bologna sarà trasmessa la cerimonia di deposizione delle corone nei luoghi della Memoria: al Memoriale della Shoah di via Matteotti all’angolo con via Carracci, al Monumento ANEI e alla lapide dedicata agli zingari deportati della Certosa, alla lapide che ricorda Arpad Weisz dello Stadio Dall’Ara, alla lapide per le vittime omosessuali nel giardino di Villa Cassarini, a Porta Saragozza, alla lapide dedicata alla sede della scoletta ebraica nella sede del Quartiere Porto-Saragozza in via Pietralata 60 e alla lapide per i deportati ebrei della Sinagoga di via Mario Finzi e alle lapidi ANED e ANEI in Piazza Nettuno.
Le biblioteche Corticella-Luigi Fabbri e Luigi Spina in collaborazione con il Centro RiESco propongono l’iniziativa Lettere della memoria. Nelle buchette postali di Corticella e del Pilastro saranno recapitate (a chi ne farà richiesta entro il 25 gennaio) delle lettere contenenti brani letterari che raccontano l’Olocausto. Le lettere saranno trascritte da bambine e bambini della scuola primaria e consegnate dai volontari di Legambiente per mezzo delle cargo bike di DrinBò. 

Tante anche le iniziative che hanno come fulcro il Museo ebraico, con una mostra già allestita e in attesa di essere visitata Auschwitz – Birkenau 1940-1945. Campo di concentramento e centro di messa a morte, a cura del Mémorial de la Shoah di Parigi e numerosi tra seminari, lezioni e video.  

Il tavolo della Memoria è composto da Comune di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Università degli Studi di Bologna, Ufficio scolastico Regionale di Bologna, Istituto storico Parri, Comunità Ebraica di Bologna, Fondazione Museo Ebraico, associazione Figli della Shoah, Anpi e Aned (ex deportati politici nei campi nazisti).

Featured Image

Deep Purple al Bologna Sonic Park >>> clicca e leggi

Saranno a Bologna la prossima estate, quando si apriranno i cancelli del Parco Nord per il Bologna Sonic Park. 

Tra i nomi annunciati spicca quello dei Deep Purple, che si esibiranno lunedì 6 luglio 2020. 

La rassegna musicale ha in programma quindici concerti tra fine giugno e fine luglio.

“The long goodbye tour” è il nome del giro di spettacoli che la storica band hard rock inglese porterà anche in Italia, ed è un addio davvero lungo, se la tournée va avanti ormai da un paio d’anni, e prima di toccare in estate l’Europa sta visitando il Nord America in questi mesi.

Nella scaletta, i brani storici del gruppo.

Il concerto inizierà alle 20 del 6 luglio 2020, alle 18 è prevista l’apertura dei concelli.

Biglietti in vendita su TicketOne.

 

Featured Image

Le fotografie di Robert Doisneau a Palazzo Pallavicini >>> clicca e leggi

Giovedì 21 maggio 2020 l’esposizione dedicata alla street photography dell’artista parigino Robert Doisneau riapre in tutta sicurezza. 

Anche Palazzo Pallavicini si prepara alla graduale uscita dal lockdown, adottando tutte le misure per garantire il rispetto delle regole sul distanziamento sociale a tutela della sicurezza dei visitatori e del suo Staff.

Così dal 21 maggio al 21 luglio 2020 (la mostra è stata prorogata) le porte del Palazzo si aprono al pubblico e le luci si riaccendono sulle poetiche immagini dell’autore del “bacio” più famoso e discusso della storia della fotografia, presente tra le 143 immagini in esposizione.
Si potrà di nuovo percorre il prestigioso scalone di Palazzo Pallavicini a ingressi contingentati, rispettando il distanziamento sociale e con il vivo suggerimento rivolto a tutti i visitatori di indossare i dispositivi di protezione personale per tutelare sé stessi e gli altri.

La mostra ROBERT DOISNEAU è il risultato di un ambizioso progetto del 1986 di Francine Deroudille e Annette Doisneau – le figlie del fotografo – che hanno selezionato da 450mila negativi, le immagini in mostra che ci raccontano l’appassionante storia autobiografica dell’artista.

Biglietti d’ingresso

  • Intero: € 11
  • Ridotto: € 9 (dai 6 ai 18 anni non compiuti, over 65 con documento, studenti fino a 26 anni non compiuti con tesserino, militari con tesserino, guide turistiche con tesserino, giornalisti praticanti e pubblicisti con tesserino regolarmente iscritti all’Ordine, accompagnatori diversamente abili in compagnia del disabile, soci ICOM con tesserino, ITALO con biglietto avente come destinazione/ origine Bologna con data antecedente/successiva di massimo 3 giorni)
  • Gruppi (minimo 10 persone): € 8 (1 accompagnatore gratuito)
  • Scuole: € 5 (2 accompagnatori gratuiti per ogni classe)
  • Bologna Welcome e Card Cultura: € 7
  • Giovedì Università (con tesserino): € 7
  • Gratuito: bambini sotto i 6 anni, disabili con certificato.
  • Biglietto famiglia: Genitore € 8 Minori dai 6 ai 18 anni non compiuti € 6
  • Biglietto Open: € 14 | Biglietto con prenotazione senza vincoli di orario e data valido fino a fine mostra

Biglietti su prenotazionepalazzopallavicini.com/biglietteria

 

Orari di apertura
da giovedì a domenica dalle ore 11.00 alle 20.00 
(chiusura biglietteria ore 19.00)

Aperture straordinarie (dalle ore 11.00 alle 20.00)
1 + 2 + 16 + 17 giugno 2020

L’ingresso in mostra è consentito fino alle ore 19.00

Featured Image

A spasso per i parchi del bolognese >>> clicca e leggi

Appuntamenti settimanali – principalmente per bambini, ma non solo – per risvegliare il piacere del contatto con l’ambiente naturale attorno a noi.

“A spasso con un foglio” è una proposta, articolata in diversi momenti, per provare a ritrovare lo spazio e il tempo in questo momento di sospensione.

La natura è l’occasione più efficace per fare questo: è infatti una Compagna di giochi sempre disponibile ad accogliere le nostre idee. 

In programma brevi percorsi di esplorazione “speciale” dell’ambiente che ci circonda in compagnia di un foglio bianco, alla ricerca di tesori che vanno oltre a quello che vediamo con gli occhi.

SCOPRI LA NATURA 

Uno stimolo a cercare lo straordinario nel quotidiano, indirizzando la nostra attenzione alla sorprendente natura che sta intorno a noi, sia in campagna che in città.

Un tentativo di dare risalto alla biodiversità diffusa per coglierne appieno il suo valore.

 

Contatti
www.enteparchi.bo.it
https://it-it.facebook.com/enteparchi.bo
Per informazioni attività di educazione ambientale:
tel. 051 6254821 oppure infea@enteparchi.bo.it
Whatsapp: 3204607940

Featured Image

Gianni Morandi al Teatro Duse >>> clicca e leggi

Il Teatro Duse di Bologna ha riprogrammato gli spettacoli previsti dal 24 febbraio al primo marzo 2020, sospesi dopo l’ordinanza firmata il 23 febbraio 2020 dalla Regione Emilia-Romagna e dal Ministero della Salute, al fine di contrastare la diffusione del Coronavirus.

Centro Diagnostico Cavour Bologna Banner

www.centrocavour.it

Recuperati anche i concerti ‘Stasera gioco in casa’ di Gianni Morandi del 26 e 27 febbraio, che andranno in scena rispettivamente mercoledì 8 e giovedì 9 aprile, sempre alle ore 21.

Nell’ambito della necessaria riorganizzazione del calendario, slitteranno in avanti anche le date del live di Morandi dell’11 e 12 aprile. Questi due concerti andranno in scena rispettivamente sabato 2 maggio alle ore 21 e domenica 3 maggio alle ore 17.

TUTTE LE NUOVE DATE:

Sabato 2 maggio 2020 – ore 21
Domenica 3 maggio 2020 – ore 17

Featured Image

Festa della Liberazione >>> clicca e leggi

Il Comune di Bologna celebra il 25 aprile nel rispetto delle misure di contenimento per l’emergenza sanitaria in corso.

Per consentire la partecipazione, seppure a distanza, le commemorazioni ufficiali saranno trasmesse sulla pagina istituzionale del Comune su Facebook e sono tante altre le iniziative online legate al settantacinquesimo anniversario della Liberazione di Bologna e dell’Italia.

Sabato 25 aprile, 75° anniversario della Liberazione, le celebrazioni solenni iniziano alle 10 in Piazza Nettuno con la deposizione della corona al Sacrario dei Caduti Partigiani.

La commemorazione viene trasmessa in diretta dalla pagina Facebook del Comune di BolognaInterverranno Virginio Merola, sindaco di Bologna, Anna Cocchi, presidente dell’Anpi di Bologna, Elly Schlein, vice presidente della Regione Emilia-Romagna. Al termine della celebrazione, Paolo Fresu intonerà “Bella ciao” con la sua tromba.

Dalle 11.15 sulle pagine Facebook del 25 aprile a Monte Sole e della Scuola di Pace di Monte Sole è possibile seguire le celebrazioni a Monte Sole.

Dalle 15 l’Anpi nazionale promuove l’iniziativa “Il 25 aprile, Bella ciao in ogni casa”, la forza della Liberazione in musica dai balconi e dalle finestre.

Le iniziative online
Ecco alcune delle tante iniziative online in occasione del 75° anniversario della Liberazione. Il programma completo è consultabile su Iperbole all’interno di Bologna Agenda Cultura: http://agenda.comune.bologna.it/cultura//liberazione-2020

Il programma completo delle iniziative: http://agenda.comune.bologna.it/cultura//liberazione-2020

(Foto: www.comune.bologna.it)

Featured Image

Gianni Morandi al Teatro Duse >>> clicca e leggi

Il Teatro Duse di Bologna ha riprogrammato gli spettacoli previsti dal 24 febbraio al primo marzo 2020, sospesi dopo l’ordinanza firmata il 23 febbraio 2020 dalla Regione Emilia-Romagna e dal Ministero della Salute, al fine di contrastare la diffusione del Coronavirus.

Centro Diagnostico Cavour Bologna Banner

www.centrocavour.it

Recuperati anche i concerti ‘Stasera gioco in casa’ di Gianni Morandi del 26 e 27 febbraio, che andranno in scena rispettivamente mercoledì 8 e giovedì 9 aprile, sempre alle ore 21.

Nell’ambito della necessaria riorganizzazione del calendario, slitteranno in avanti anche le date del live di Morandi dell’11 e 12 aprile. Questi due concerti andranno in scena rispettivamente sabato 2 maggio alle ore 21 e domenica 3 maggio alle ore 17.

TUTTE LE NUOVE DATE:

Mercoledì 8 aprile 2020 – ore 21
Giovedì 9 aprile 2020 – ore 21
Sabato 2 maggio 2020 – ore 21
Domenica 3 maggio 2020 – ore 17

Featured Image

Inaugura il Museo della Civiltà Contadina >>> clicca e leggi

Dopo la pausa invernale, riapre il Museo della Civiltà Contadina di San Marino di Bentivoglio con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e la domenica dalle 15 alle 19. 

Sabato 28 marzo la nuova data per l’inaugurazione di “Manèla Il femminile nella produzione della canapa”.

A causa dei lavori di riallestimento le sezioni della canapa, del miele e dello zucchero saranno momentaneamente chiuse al pubblico.


www.otticafirenze.it

L’apertura è vincolata alle disposizione che il Governo ha emanato nel decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm) sulle misure per il contrasto alla diffusione del coronavirus. Il decreto prevede l’apertura al pubblico dei musei, delle biblioteche e degli archivi, delle aree e dei parchi archeologici, i complessi monumentali (e cioè i luoghi della cultura ricompresi all’articolo 101 del Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42).

L’apertura è permessa a condizione che vengano assicurate modalità di fruizione contingentata o comunque tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali che i visitatori possano rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.

Per questi motivi é posticipata a sabato 28 marzo l’inaugurazione della mostra “Manèla Il femminile nella produzione della canapa”, personale dell’artista Valentina Crasto con la partecipazione del coro delle mondine di Bentivoglio.

Sono previste inoltre tre aperture straordinarie sabato 21 marzo, sabato 18 aprile e sabato 16 maggio per la riapertura dello “Spazio Cinni”, lo spazio bimbi del Museo, dedicato ai bambini dai 3 ai 5 anni (ma aperto anche ai bimbi più grandi) e alle loro famiglie.

Fino al tramonto, è sempre possibile accedere gratuitamente al parco storico e al “Museo all’aperto“. Una splendida occasione per ammirare le prime fioriture e passare qualche ora all’aria aperta.

Museo della Civiltà Contadina

Featured Image

Carlo Santana all’Unipol Arena – ANNULLATO >>> clicca e leggi

Carlos Santana sarà in concerto in Italia nel 2020. 

L’artista messicano salirà sul palco dellUnipol Arena di Bologna il 14 marzo 2020 nell’ambito del suo nuovo “Miraculous World Tour 2020”. Ed è l’unica data italiana.


www.otticafirenze.it

 

Il cantante di fama mondiale, vincitore di ben 10 Grammy e 3 Latin Grammy, festeggerà insieme ai suoi fan i 50 anni di carriera, riproponendo live i suoi più grandi successi, compresi i brani tratti dagli album “Woodstock” e “Supernatural”, e le sue hit più famose.

Santana ha venduto oltre cento milioni di dischi, facendo incetta di premi e piazzando almeno un album in top 10 in ogni decade da quando ha iniziato a fare musica.

I biglietti saranno disponibili in prevendita per gli iscritti al sito Live Nation dalle ore 10.00 del 4 novembre.

La vendita generale dei biglietti inizierà alle ore 11.00 del 5 novembre.

Featured Image

Carnevale a San Lazzaro – ANNULLATO >>> clicca e leggi

A seguito dell’Ordinanza della Regione Emilia Romagna (visualizza ordinanzail Carnevale di San Lazzaro è stato rinviato a data da destinarsi.

Nei prossimi giorni verranno fornite, nel dettaglio, tutte le informazioni al riguardo.

Domenica 1 marzo dalle 15.00 (con ritrovo dalle 14.30) partirà da piazza Bracci la tradizionale sfilata dei carri lungo le vie del centro, accompagnata dalla Banda Musicale di San Lazzaro di Savena e dall’immancabile Lazzarone.

Sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo saranno presenti giostre e attrazioni per bambini presso il parcheggio del Parco 2 Agosto lato via Repubblica.

In caso di rinvio la festa si terrà la domenica successiva (8 marzo).

Promoguida.net è realizzato da ARCOBALENO PUBBLICITA'
Via Papini, 26/b - 40128 Bologna - Tel 051 320424 - P. Iva 04335650372

www.arcobalenopubblicita.it 
 info@arcobalenopubblicita.it

Copyright 2005 - Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione totale e parziale di testi, foto e disegni riportati su questo sito.
L'Arcobaleno Pubblicità non si assume alcuna responsabilità per l'uso di marchi, foto e slogan usati dagli inserzionisti.